Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Editoria
Editoria | 17 Mag 2016
CONDIVIDI:

Fusioni e nuove cordate nel panorama editoriale, la Fnsi: «Aziende e autorità assicurino pluralismo e autonomia»

Pluralismo dell’informazione, autonomia delle testate e salvaguardia dell’occupazione. Queste, secondo la Fnsi, le priorità che aziende e istituzioni devono tener presenti in questa stagione di riorganizzazioni che sta caratterizzando il panorama editoriale italiano. «Aziende e autorità di garanzia assicurino pluralismo dell'informazione e autonomia delle redazioni», chiedono il segretario Lorusso e il presidente Giulietti.
Il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti

Pluralismo dell’informazione, autonomia delle testate e salvaguardia dell’occupazione. Queste, secondo il sindacato dei giornalisti, le priorità che aziende e istituzioni devono tener presenti in questa stagione di riorganizzazioni che sta caratterizzando il panorama editoriale italiano.

«I processi di fusione e le cordate per l'acquisizione del controllo di società editoriali – spiegano in una nota il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti – devono avvenire all'insegna del rispetto del pluralismo dell'informazione, dell'autonomia delle testate e della salvaguardia dell'occupazione. Il sindacato dei giornalisti non intende né sostenere né ostacolare alcuno dei processi in atto, ma chiede ai protagonisti di fusioni e cordate di dire una parola chiara sulla tutela del pluralismo e dell'autonomia dell'informazione».

D’altra parte, in un contesto di importanti e repentini cambiamenti, è necessario che si mobilitino anche le istituzioni e le autorità preposte a garantire che questi processi si svolgano in maniera regolare e non penalizzino il diritto costituzionalmente garantito dei cittadini ad avere una informazione corretta, libera e completa. Sul punto la Federazione nazionale della stampa italiana «ritiene necessario – rilevano Lorusso e Giulietti – che le autorità di garanzia vigilino sulle operazioni che stanno prendendo corpo nel sistema editoriale affinché siano garantiti i valori imprescindibili del pluralismo dell'informazione e dell'autonomia dei corpi redazionali».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più