Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Emittenza nazionale | 14 Set 2020
CONDIVIDI:

Newsmediaset, i giornalisti delle redazioni romane: «Sconcerto per il trasferimento a Milano»

Per l'Assemblea dei redattori la decisione dell'azienda rappresenta «un paradosso» in questo momento storico: «Confidiamo - si legge in una nota - nel senso di responsabilità di dirigenti e vertici del gruppo, affinché si prenda in considerazione una soluzione meno traumatica, aggiornando il tema a quando le condizioni generali saranno più sicure per tutti».
Newsmediaset, i giornalisti delle redazioni romane: «Sconcerto per il trasferimento a Milano»

«Nelle scorse ore è stato confermato il 30 settembre 2020 come data del trasferimento delle redazioni romane di Newsmediaset di Cronaca, Esteri e Sport. Una decisione che crea sconcerto e paura proprio nel momento in cui il Paese, tutt'ora in stato di emergenza, sta attraversando una crescita della curva dei contagi, in particolare in Lombardia, e vive il timore di una nuova ondata di Covid-19 nei prossimi mesi». Lo scrive l'Assemblea delle redazioni romane di Cronaca, Esteri e Sport di NewsMediaset in una nota.

«Realtà, questa, che la stessa Mediaset, nella comunicazione a tutti i dipendenti del 27 agosto 2020, rimarca con preoccupazione, al punto che, aggiornando le disposizioni di sicurezza anti-Covid, stabilisce, tra le altre cose, che "resta raccomandato il ricorso allo smart working senza limiti settimanali (…) in modo da limitare il più possibile la presenza nelle sedi aziendali" e che ''le trasferte di lavoro sono limitate a quelle indispensabili e previa autorizzazione dei Direttori Generali o di quelli Centrali''. Al contrario, il trasferimento trasformerà gli interessati in pendolari, non volendo, responsabilmente, esporre le famiglie ad un ulteriore rischio di contagio. Modalità, questa, che aumenterà inevitabilmente i pericoli per la salute, tanto in ambito personale, quanto in ambito aziendale», continua la nota.

«E anche volendo affrontare il rischio di portare i propri cari a Milano, resta aperto il problema dell'inserimento scolastico dei figli, in molti casi minori, a cui oggettivamente non si potrà garantire la continuità didattica, se non addirittura l'accesso all'istruzione in tempi congrui. Com'è noto, numerosi dipendenti del gruppo Mediaset sono in smart working sin dalla fase più critica della pandemia: appare, dunque, un paradosso che in questo momento storico, in controtendenza, si debba dare luogo ad un trasferimento delle redazioni di Newsmediaset da Roma a Milano. Confidiamo nel senso di responsabilità di dirigenti e vertici del gruppo, affinché si prenda in considerazione una soluzione meno traumatica per i giornalisti e per le loro famiglie, aggiornando il tema del trasferimento a quando le condizioni generali saranno più sicure per tutti», conclude la nota. (Adnkronos)

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più