Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Usigrai
Usigrai | 03 Giu 2020
CONDIVIDI:

Taglio di 150 milioni alla Rai, dall'Usigrai richiesta di accesso agli atti al Mise e diffida al Cda

A distanza di 4 mesi dalle sentenze sui ricorsi, «dato che non trapela alcuna informazione», i rappresentanti dei giornalisti del servizio pubblico tornano a incalzare azienda e ministero ad adempiere gli obblighi necessari a mettere il Consiglio di Stato «in condizioni di valutare i profili di incostituzionalità denunciati».
Taglio di 150 milioni alla Rai, dall'Usigrai richiesta di accesso agli atti al Mise e diffida al Cda

«Oggi sono esattamente 4 mesi dalle sentenze del Consiglio di Stato sui ricorsi sul taglio di 150 milioni alla Rai». Lo ricorda l'esecutivo dell'Usigrai che, in una nota, spiega: «Il giudice amministrativo censurò pesantemente la "totale inadempienza del ministero dello Sviluppo Economico, che non ha svolto un'adeguata istruttoria sui motivi dei ricorsi". Il Consiglio di Stato "ha quindi intimato al ministero di assolvere ai propri obblighi"».

«Cosa è accaduto in questi 4 mesi?», chiede l'Usigrai. «Dal 3 febbraio – prosegue la nota – era già passato un mese prima del lockdown. E anche dopo il blocco, poi le attività sono riprese. Cosa ha fatto il Mise? E la Rai cosa ha fatto per sollecitare il Mise a compiere i propri obblighi, a tutela del patrimonio aziendale? E in questo momento più che mai la Rai Servizio Pubblico è chiamata a investimenti per fronteggiare le nuove esigenze al servizio del Paese».

Dato che non trapela alcuna informazione, incalzano i rappresentanti dei giornalisti del servizio pubblico, «oggi abbiamo mandato una richiesta di accesso agli atti al Mise, e anche una diffida al Cda della Rai affinché agisca per pretendere che il Mise adempia ai propri obblighi. Solo così il Consiglio di Stato sarà presto in condizioni di valutare i profili di incostituzionalità denunciati con i 3 ricorsi».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più