Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Vertenze
Vertenze | 30 Set 2020
CONDIVIDI:

Vertenza ViverSanieBelli, l'Alg in piazza con le colleghe: «Intervenga la ministra Catalfo»

Sindacato e giornaliste hanno denunciato «il ricatto a cui è stata sottoposta la redazione: dopo una lunga trattativa in cui si è chiesto di accedere alla cassa integrazione concessa dal governo per il Covid, l'editore ha scelto la strada di quello che sembra un licenziamento mascherato». Perucchini e Del Freo: «Modalità inaccettabile».
Un momento della manifestazione davanti alla Casa editrice Universo di Milano
Un momento della manifestazione davanti alla Casa editrice Universo di Milano
Un momento della manifestazione davanti alla Casa editrice Universo di Milano
Un momento della manifestazione davanti alla Casa editrice Universo di Milano

«Hanno rifiutato la richiesta di un part-time con una riduzione forte dello stipendio già al minimo contrattuale e per tutta risposta l'editore ha ceduto l'intera testata di ViversanieBelli con la conseguenza che nove giornaliste hanno avuto la disposizione di trasferirsi dal centro di Milano in un capannone su una strada provinciale priva di mezzi pubblici a San Giorgio su Legnano in provincia del capoluogo lombardo». Lo hanno denunciato il Cdr del settimanale del gruppo Universo e l'Associazione lombarda dei giornalisti (Alg) che parlano di «deportazione» e chiedono l'intervento del ministro del Lavoro Nunzia Catalfo e del mondo politico comunale, regionale ena zionale.

Questa mattina le redattrici hanno scioperato e hanno manifestato davanti alla casa editrice in corso di Porta Nuova: erano presenti, fra gli altri, il presidente dell'Alg, Paolo Perucchini e la vicesegretaria della Fnsi, Anna Del Freo, e l'assessore al lavoro della Città Metropolitana Elena Buscemi, che chiede «all'azienda di ascoltare il sindacato e un incontro per trovare una soluzione e mantenere ViversanieBelli nella sede attuale».

Sindacato e giornaliste hanno denunciato «il ricatto a cui è stata sottoposta la redazione: dopo una lunga trattativa in cui si è chiesto di accedere alla cassa integrazione concessa dal governo per il Covid, con l'obbiettivo di mantenere i posti di lavoro, l'editore ha scelto la strada di quello che sembra un licenziamento mascherato».

«È una modalità inaccettabile» hanno affermato Perucchini e Del Freo annunciando anche una denuncia per comportamento antisindacale. «È una vergogna – ha dichiarato Lorenza Resuli, del Cdr – oltre per le violazioni della legge, ci è stato comunicato venerdì la nuova sede da raggiungere oggi, anche per la discriminazione di nove donne».

«La Casa editrice Universo non è più proprietaria di Didieffe che è ancora l'editrice di ViversanieBelli – ha spiegato Claudio Vergani, procuratore della Universo –. L'atto di cessione è avvenuto venerdì scorso e il nuovo socio della Didieffe ha trasferito la redazione. Quindi il sindacato deve rivolgersi al nuovo socio». (Ansa)

PER APPROFONDIRE
A questo link la solidarietà dei Comitati di redazione di Stile Italia Edizioni e de Il Giorno alle nove colleghe di ViverSanieBelli.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più