Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Appuntamenti
Appuntamenti | 31 Ago 2020
CONDIVIDI:

Caso Toni – De Palo, il 2 settembre il presidente Fico incontra i familiari e la Fnsi

Giulietti: «Le famiglie dei due giornalisti attendono giustizia e verità da quattro decenni. Da quattro decenni non hanno neanche un posto dove poter piangere i loro congiunti. Il sindacato continuerà a battersi per fare piena luce su ciò che è accaduto».
Il presidente Giulietti in un recente incontro con il presidente Fico (Foto: @roberto.fico.5)

Mercoledì 2 settembre 2020, alle 11, il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico incontrerà a Montecitorio i familiari di Italo Toni e Graziella De Palo. Con loro, nel giorno del quarantesimo anniversario della scomparsa dei due giornalisti, a Beirut, il 2 settembre 1980, una delegazione della Federazione nazionale della Stampa italiana composta dal presidente Giuseppe Giulietti e dall'avvocato Giulio Vasaturo.

«I familiari ribadiranno al presidente Fico l'accorata richiesta affinché vengano messi a disposizione dell'autorità giudiziaria e dei legali tutti i documenti tuttora conservati nell'archivio dell'Aise riguardanti le attività in merito alla vicenda del capocentro Sismi in Libano dell'epoca, colonnello Stefano Giovannone», anticipa Vasaturo.

Richiesta che gli avvocati dei familiari e l'avvocato della Fnsi hanno già avanzato, ricevendo ancora lo scorso giugno l'ennesimo diniego da parte del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in ordine alla richiesta di accesso agli atti dei servizi segreti, di cui i legali hanno chiesto il sequestro da parte dell'autorità giudiziaria.

«È inaccettabile – afferma il presidente Giulietti – che a 40 anni di distanza il governo ponga ancora il segreto rispetto ad attività e a depistaggi di Stato. I familiari dei giornalisti Italo Toni e Graziella De Palo attendono giustizia e verità da quattro decenni. Da quattro decenni non hanno neanche un posto dove poter piangere i loro congiunti. Il sindacato dei giornalisti continuerà a battersi per fare piena luce su ciò che è accaduto».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più