Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Minacce
Minacce | 15 Nov 2017
CONDIVIDI:

Fotoreporter aggredito a Napoli, la solidarietà di Fnsi e Sugc

Si trovava sul luogo di un omicidio di camorra nel quartiere Ponticelli. Un parente della vittima si è avventato sul collega che stava lavorando sulla scena del crimine e gli ha sferrato due colpi sul volto.
Il quartiere Ponticelli a Napoli

Un fotoreporter è stato picchiato oggi a Ponticelli sul luogo di un omicidio di camorra. Un parente della vittima si è avventato sul collega che stava lavorando sulla scena del crimine e gli ha sferrato due colpi sul volto. È l'ennesima aggressione e arriva proprio nel giorno in cui alla Fnsi con il ministro dell'Interno, Marco Minniti, è stato costituito il coordinamento per la sicurezza dei giornalisti, che è diventata una vera e propria emergenza.

Domani i giornalisti italiani manifesteranno in piazza ad Ostia, ci sarà anche una delegazione campana, sarà una protesta per la libertà di stampa, per tutti quelli che come il fotoreporter napoletano aggredito oggi, mettono a rischio la propria incolumità per fare il proprio dovere e per tutelare il diritto di tutti di essere informati.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più