CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
La locandina del Manifesto di Venezia
Usigrai 25 Nov 2021

La Cpo Usigrai per il 25 novembre: «Continua l'impegno del sindacato sul tema della violenza contro le donne»

«I femminicidi non sono solo fatti di cronaca: sono principalmente un problema culturale e sociale. Come giornaliste e giornalisti abbiamo una grande responsabilità nel raccontarli», scrive la Commissione, che ricorda, fra gli strumenti per una corretta narrazione, il Manifesto di Venezia e il codice antimolestie Rai.

«I femminicidi, la violenza contro le donne non sono soltanto fatti di cronaca: sono principalmente un problema culturale e sociale. Noi, come giornaliste e giornalisti, abbiamo una grande responsabilità nel raccontarli». Lo scrive la Commissione pari opportunità dell'Usigrai alle redazioni giornalistiche della Rai.

La Cpo del sindacato delle giornaliste e dei giornalisti Rai ricorda che, per indicare una corretta narrazione che "incida sul cambiamento culturale", quattro anni fa è stato redatto il Manifesto di Venezia, «inserito dall'Usigrai nel recepimento del contratto nazionale di lavoro giornalistico».

Inoltre «da gennaio 2021 è entrato in vigore il nuovo articolo 5 bis, intitolato "Rispetto delle differenze di genere", che è stato inserito nel Testo unico dei Doveri del giornalista», aggiunge la Commissione.

La Cpo Usigrai ricorda, infine, anche il recente codice antimolestie sul luogo di lavoro introdotto in Rai e la nomina della consigliera di fiducia alla quale possono rivolgersi le dipendenti e i dipendenti.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più