CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
La solidarietà di Fnsi e Usigrai alle colleghe di Agorà
Servizio pubblico 12 Dic 2017

Libertà di informazione nel mirino dei neofascisti. La solidarietà di Fnsi e Usigrai alle colleghe di Agorà

Irene Benassi e Serena Bortone attaccate via social da Alessandra Mussolini per un collegamento in diretta dalla tomba del duce. «Ormai chi si occupa di questi temi diventa obiettivo di minacce e insulti. Rilanciamo inchieste e reportage sulla riemersione del fascismo», commenta il sindacato.

Ormai chi si occupa del neofascismo diventa obiettivo di minacce e insulti. Questa volta tocca a Irene Benassi e Serena Bortone di Agorà, attaccate via social dall'europarlamentare Alessandra Mussolini per un collegamento in diretta dalla tomba del duce a Predappio.

«Questo ultimo episodio – commentano Fnsi e Usigrai – rilancia più che mai la necessità di riprendere tutte le inchieste e i reportage che si occupano della riemersione del fascismo, e degli affari dei gruppi neofascisti».

Un appello che l'Usigrai, d'intesa con la Fnsi, ribadisce in particolare alla Rai per il suo ruolo di Servizio Pubblico.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più