CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Parità di genere, Cpo Rai e Cpo Usigrai: «Serve un cambio di passo»
Servizio pubblico 16 Set 2021

Parità di genere, l'ad Fuortes chiede tempo. Cpo Rai e Cpo Usigrai: «Serve un cambio di passo»

Le Commissioni pari opportunità denunciano «l'imbarazzante dato di una azienda composta al 50 per cento da donne con solo 2 direttrici ogni 10» e, in attesa «di conoscere quali sono i curricula femminili presi in considerazione», augurano buon lavoro ai colleghi.

Le Cpo Rai e Usigrai «leggono con preoccupazione» le dichiarazioni rese da Carlo Fuortes durante la presentazione dei palinsesti Radio Rai. «Conferma – si legge in una nota congiunta – l'imbarazzante dato di una azienda composta al 50 per cento da donne con solo 2 direttrici ogni 10, ma ribadisce che le nomine interne portano a privilegiare gli uomini visto che il management è prevalentemente maschile. E chiede tempo per affrontare la questione di genere. Ci chiediamo: quanto? Aspettiamo ancora di conoscere quali sono i curricula femminili presi in considerazione per quei ruoli così come richiesto dalla policy di genere aziendale».

Ai colleghi, concludono Cpo Rai e Cpo Usigrai «auguriamo buon lavoro, ma chiediamo un cambio di passo alla dirigenza. La politica delle api operaie è ormai insostenibile».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più