CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Servizio pubblico 26 Gen 2016

Rainews24, niente direttore né piano editoriale: il Cdr proclama lo sciopero

I giornalisti di Rainews24, Rainews.it e Televideo incroceranno le braccia venerdì 5 febbraio per protestare contro la mancata nomina del direttore, l’assenza di un piano editoriale, la riduzione dell’organico. “È urgente – scrive in una nota l’assemblea di redazione delle tre testate - rideterminare la missione del canale all-news e individuare le prospettive per il progetto di multipiattaforma”. La decisione al termine di una riunione con il segretario dell'UsigRai, Vittorio Di Trapani, e il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti.

I giornalisti di Rainews24, Rainews.it e Televideo incroceranno le braccia venerdì 5 febbraio per protestare contro la mancata nomina del direttore, l’assenza di un piano editoriale, la riduzione dell’organico. “È urgente – scrive in una nota l’assemblea di redazione delle tre testate - rideterminare la missione del canale all-news e individuare le prospettive per il progetto di multipiattaforma”. La decisione al termine di una riunione con il segretario dell'UsigRai, Vittorio Di Trapani, e il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti.

Giornalisti di Rainews24, Rainews.it e Televideo in sciopero venerdì 5 febbraio. Lo ha deciso all’unanimità l'assemblea di redazione delle tre testate in seguito alla mancata nomina del direttore che si attende ormai da mesi, da quando, cioè, Monica Maggioni ha assunto il ruolo di presidente della Rai aprendo una stagione di interim alla guida delle testate all-news del servizio pubblico.
Come deciso dall'assemblea di redazione di Rainews24 che si è tenuta alla presenza del segretario dell'UsigRai, Vittorio Di Trapani, e del presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, nel corso dello sciopero saranno comunque assicurati i servizi minimi essenziali così come previsto dalla legge 83/2000.
“Dopo la nomina di Monica Maggioni a presidente della Rai – spiega una nota dell’assemblea dei giornalisti – le testate Rainews 24, Televideo e Rainews.it sono guidate da sei mesi con una direzione a interim e si trovano nella impossibilità di vedere applicati l'articolo 6 del contratto nazionale di lavoro (prerogative del direttore) e l'articolo 34 (ruolo del Cdr). Non esiste più un piano editoriale poiché quello precedente è nei fatti cancellato; l'organico di Rainews.it, il portale di informazione della Rai, è stato fortemente ridimensionato; Televideo vive una sofferenza continua dovuta al dimezzamento di organico e alle innovazioni promesse e mai realizzate; Rainews24 non ha più una missione a causa dell'assenza di una direzione con pieni poteri”.
L’assemblea delle tre testate chiede quindi ai vertici aziendali il rispetto del contratto nazionale di lavoro e di procedere “alla nomina di una direzione stabile ed autorevole, di alto profilo, capace di confermare il ruolo innovativo di Rainews24 all'interno del servizio pubblico”.
Inoltre, secondo i giornalisti, “occorre individuare una professionalità capace di raccontare il quadro internazionale ma anche le periferie del mondo e quelle italiane. Un profilo che, siamo convinti, è presente all'interno del servizio pubblico”. 
Insieme alla nomina del nuovo direttore “è però urgente – chiosano i giornalisti delle tre testate – rideterminare la missione del canale all-news della Rai e individuare le prospettive per il progetto di multipiattaforma”.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più