Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Minacce
Minacce | 07 Set 2020
CONDIVIDI:

Reggio Calabria, insulti via social alla giornalista Alessia Candito. La solidarietà della Fnsi

La cronista di Repubblica «diffamata dagli squadristi da tastiera per aver fatto il suo dovere e raccontato la presenza di nostalgici del ventennio fascista in alcune delle liste» per le amministrative nel capoluogo calabrese. Lorusso e Giulietti: «Segnaleremo l'episodio all'Osservatorio del Viminale».
La solidarietà del Cdr di Repubblica alla giornalista Alessia Candito

La Federazione nazionale della Stampa italiana, «nel condividere la presa di posizione del Comitato di redazione del quotidiano La Repubblica, si associa alla solidarietà espressa nei confronti della giornalista Alessia Candito, insultata e diffamata dagli squadristi da tastiera per aver fatto il suo dovere e raccontato la presenza di nostalgici del ventennio fascista in alcune delle liste depositate a Reggio Calabria».

«Le minacce – annunciano in una nota Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi – saranno segnalate all'Osservatorio del Viminale, anche perché alcuni dei manganellatori sono facilmente identificabili e, dunque, immediatamente e doverosamente sanzionabili. Abbiamo infine anticipato ad Alessia Candito la nostra disponibilità ad essere 'parte civile'  dalla parte sua, dei cronisti minacciati e della Costituzione».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più