Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Appuntamenti
Appuntamenti | 18 Feb 2020
CONDIVIDI:

Torino, torna il Festival del giornalismo alimentare

Tre giorni di incontri, approfondimenti, panel, seminari e tavole rotonde, dal 20 al 22 febbraio, con circa 170 esperti fra giornalisti, imprenditori, blogger, influencer. Nuova location: il Centro Congressi del Lingotto, in via Nizza 280. Venerdì 21 sarà presente anche la Fondazione Murialdi.
Un momento dell'edizione 2019 del Festival (Foto: festivalgiornalismoalimentare.it)

Torna il Festival del giornalismo alimentare, in programma a Torino dal 20 al 22 febbraio, appuntamento di riferimento per la discussione sul rapporto fra il mondo del giornalismo e quello del cibo, giunto alla V edizione. Rispetto agli scorsi anni, nel 2020 il Festival si allunga portando a tre le giornate di lavoro (oltre a giovedì e venerdì sono in programma panel anche il sabato mattina). Cambia anche la location: sarà ancora Torino a ospitare la manifestazione, che si sposta però al Centro Congressi del Lingotto, in via Nizza 280.

Nei tre giorni di Festival, 35 panel di lavoro vedranno confrontarsi, nel corso di seminari e tavole rotonde, circa 170 esperti fra giornalisti, imprenditori, foodblogger, influencer, professionisti della sicurezza alimentare, chef e rappresentanti del mondo associazionistico, che si daranno appuntamento a Torino per contribuire a migliorare la qualità dell'informazione che ruota attorno al cibo. Oltre ai momenti plenari, al termine delle giornate di lavoro la discussione proseguirà attraverso gli eventi off, a numero chiuso e riservati a giornalisti e blogger. Quest'anno saranno 6: un'occasione per scoprire curiosità e novità legate al panorama enogastronomico oltre che un momento di relax e convivialità.

Oltre 20 i laboratori pratici gratuiti dedicati a giornalisti e blogger, in cui verranno affrontati temi di attualità e strettamente legati al ruolo delle figure chiave nella comunicazione enogastronomica. Professionisti dell'informazione alimentare racconteranno criticità e complicazioni per la salute che investono chi fa della narrazione del cibo il proprio lavoro. Infine, un board di giornalisti internazionali, invece, discuterà le condizioni del lavoro giornalistico in Europa, con momenti di riflessione sul precariato, sulle riforme necessarie per il futuro di un'informazione responsabile e indipendente.

Al Festival sarà presente anche la Fondazione sul giornalismo Paolo Murialdi che venerdì 21 febbraio parteciperà, con il presidente Vittorio Roidi, alla tavola rotonda sul tema "Cittadini e giornalismo, le ricette per chiudere la stagione della diffidenza". I volumi della Fondazione saranno in vendita nello stand della All Around.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più