Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 16 Dic 2019
CONDIVIDI:

Trento, il Centro per la Cooperazione Internazionale annuncia 12 licenziamenti. La preoccupazione del sindacato

A rischio anche i posti di lavoro di quattro giornalisti dell'Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa. I segretari regionali dell'Assostampa e della UilTucs, Rocco Cerone e Stefano Picchetti: «Garantiremo ai lavoratori il massimo dell'assistenza sindacale e legale nella difficile vertenza».
Rocco Cerone, segretario del Sindacato Giornalisti del Trentino Alto Adige

Il Sindacato Giornalisti Trentino Alto Adige Sued Tirol Journalistengewerkschaft, la Federazione nazionale della Stampa italiana e la UilTucs regionale esprimono «profonda preoccupazione per gli annunciati dodici licenziamenti al Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento, nel quale lavorano anche quattro giornalisti dell'Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa». Lo affermano, in una nota, i segretari regionali Rocco Cerone e Stefano Picchetti all'indomani delle dimissioni del presidente del CCI Mario Raffaelli che ha anticipato sui quotidiani locali la procedura di licenziamento collettivo.

«Oltre alla mancata stabilizzazione dei lavoratori precari, al rientro di cinque dipendenti in comando alla Pat, si profila dunque un Natale amaro per altri dodici dipendenti del CCI. Il Sindacato regionale giornalisti insieme alla Fnsi e la UilTucs – proseguono Cerone e Picchetti – nell'esprimere il rammarico e l'amarezza per la chiusura espressa dalla Pat nonostante le iniziali aperture espresse personalmente dall'assessore Achille Spinelli, garantiranno il massimo dell'assistenza sindacale e legale nella difficile vertenza».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più