CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Minacce 24 Feb 2016

Cronista aggredito a Cava de’ Tirreni, il Sugc: "Reagire subito"

Colpito a calci e schiaffi mentre si sente urlare contro: “Così impari a fare il giornalista”. Questa volta è toccato a Carmine Benincasa, 23enne di Cava de’ Tirreni, al cui fianco si è subito schierato il Sindacato unitario dei giornalisti della Campania, che ha chiesto l’intervento del Prefetto, e la Federazione nazionale della stampa, che esprime solidarietà e vicinanza al giovane collega.

Colpito a calci e schiaffi mentre si sente urlare contro: “Così impari a fare il giornalista”. Questa volta è toccato a Carmine Benincasa, 23enne di Cava de’ Tirreni, al cui fianco si è subito schierato il Sindacato unitario dei giornalisti della Campania, che ha chiesto l’intervento del Prefetto, e la Federazione nazionale della stampa, che esprime solidarietà e vicinanza al giovane collega.

Ancora un cronista minacciato e picchiato. Stavolta è toccato a Carmine Benincasa, 23enne di Cava de’ Tirreni. «Il giornalista – spiega il Sindacato dei giornalisti della Campania – è stato avvicinato nei pressi dell’ufficio postale centrale della sua città e aggredito da una persona che è già stata identificata dai carabinieri. L’aggressore mentre colpiva con calci e schiaffi gli ha urlato: “Così impari a fare il giornalista”. E quando Benincasa è riuscito a scappare: “Dove scappi, tanto sei di Cava”».
Il sindacato regionale esprime quindi «grande preoccupazione per la sicurezza del collega, che come tanti, lavora in una zona di frontiera, dove cerca di fare bene il suo lavoro documentando scandali e malaffare e chiede l’intervento del Prefetto per valutare il caso con scrupolo. Chi crede di poter mettere il bavaglio ai colleghi, deve sapere – conclude l’Assostampa – che di fronte ad ogni minaccia si troverà a fronteggiare non un solo giornalista, ma una intera categoria pronta a difendere il sacrosanto diritto di informare».
La Federazione nazionale della stampa italiana raccoglie l’appello e si schiera al fianco del giovane collega a cui esprime solidarietà e vicinanza: «Solidali con il sindacato della Campania e con Carmine Benincasa – twitta il presidente Giulietti – Fermare le aggressioni contro i cronisti».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più