CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
La giornalista Giancarla Rondinelli
Minacce 07 Ott 2016

Aggredita a Bari la giornalista Giancarla Rondinelli, la solidarietà di Fnsi e Associazione della Stampa di Puglia

L'aggressione alla giornalista di Rete4 Giancarla Rondinelli e alla sua troupe è purtroppo solo l’ultimo episodio degli ormai quotidiani tentativi di impedire ai cronisti di svolgere il proprio lavoro al servizio del cittadini. Alla collega la solidarietà di Fnsi e Associazione della Stampa di Puglia.

«L’aggressione alla giornalista di Rete4 Giancarla Rondinelli e alla troupe della trasmissione televisiva Quinta Colonna è purtroppo solo l’ultimo episodio degli ormai quotidiani tentativi di impedire ai cronisti di svolgere il proprio lavoro al servizio del cittadini». Così la Federazione nazionale della stampa italiana e l’Associazione della Stampa di Puglia nelll'esprimere alla giornalista vicinanza e solidarietà.

Mentre stava realizzando un servizio sull’assegnazione di alloggi ai migranti a Bari, come la stessa collega ha raccontato alla stampa, uno straniero ha lanciato contro la giornalista e il suo operatore due bottiglie d’acqua, urlandole contro parole irripetibili. E solo grazie all’intervento dei carabinieri la troupe ha potuto continuare a lavorare.

«Ringraziamo le forze dell’ordine prontamente intervenute – commentano Fnsi e Assostampa Puglia – e chiediamo alle autorità di tenere alta l’attenzione per impedire che ai giornalisti impegnati in ogni parte d’Italia a compiere il proprio dovere siano rivolte minacce e intimidazioni. A Giancarla Rondinelli la solidarietà e la vicinanza del sindacato dei giornalisti».

Alla collega, «che non ha fatto altro che svolgere il proprio lavoro di cronista», ha espresso solidarietà anche il Sindacato giornalisti della Calabria.

@fnsisocial

Articoli correlati