Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Istituzioni
Istituzioni | 13 Ott 2020
CONDIVIDI:

Dl Agosto, Lorusso: «Bene gli sgravi contributivi alle aziende editoriali del Sud»

Per il segretario Fnsi, la norma rappresenta «una boccata d'ossigeno per le imprese e un sostegno all'occupazione». Il sindacato, aggiunge, «continuerà a interloquire con il governo per far sì che in sede di legge di stabilità e di Recovery Plan il settore dell'informazione possa ottenere misure di sostegno adeguate ad affrontare la fase eccezionale che stiamo attraversando».
La Camera dei Deputati (Foto: @Montecitorio)

Con 265 voti favorevoli, 180 contrari e due astensioni, la Camera dei Deputati ha dato il via libera definitivo alla conversione in legge del decreto Agosto contenente misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia. Numerosi i provvedimenti adottati, anche in tema di informazione ed editoria, fra i quali l'estensione alle aziende editoriali degli sgravi contributivi al Sud. Misura che per il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, rappresenta «una boccata d'ossigeno per le imprese e un sostegno all'occupazione».

È noto infatti, spiega Lorusso, «che nel Mezzogiorno esiste un rischio più alto per la tenuta del mercato del lavoro. Numerosi giornalisti vivono nell'incertezza legata alle sorti delle loro aziende, messe ulteriormente in difficoltà dall'emergenza da Covid-19. Va per questo dato atto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al sottosegretario Andrea Martella, ai gruppi parlamentari e al senatore Alan Ferrari, presentatore dell'emendamento approvato, di aver raccolto l'appello della Fnsi».

Con lo stesso spirito costruttivo, aggiunge il segretario Fnsi, «il sindacato continuerà a interloquire con il governo per far sì che in sede di legge di stabilità e di Recovery Plan il settore dell'informazione possa ottenere misure di sostegno adeguate per affrontare le difficoltà e le sfide di una fase eccezionale e di profonde trasformazioni come quella che stiamo attraversando».

Per la Fnsi, conclude Lorusso, «fondamentali rimangono la salvaguardia dell'occupazione e la lotta al precariato, essenziali per difendere il pluralismo e la qualità dell'informazione e assicurare il diritto dei cittadini ad essere informati».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più