CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
La presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati (Foto: @Pres_Casellati)
Usigrai 27 Mag 2021

Rai, l'Usigrai ricevuta dalla presidente Casellati: «Urgente la riforma delle norme sulla governance»

I rappresentanti dei giornalisti del servizio pubblico hanno, fra l'altro, rappresentato alla seconda carica dello Stato la necessità che la scelta del nuovo vertice di viale Mazzini avvenga «non con una mera logica spartitoria, ma almeno a valle di un confronto sul futuro e il rilancio dell'azienda».

Una delegazione dell'Usigrai, composta dal segretario Vittorio di Trapani e dal componente dell'Esecutivo Gian Mario Nucci, è stata ricevuta dalla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. «Abbiamo rappresentato alla presidente le due urgenze legate all'attualità della Rai Servizio Pubblico. A cominciare dalla necessità della riforma delle norme sulla governance», spiega una nota dei rappresentanti sindacali.

«Abbiamo chiesto per i disegni di legge una corsia preferenziale, per dare quanto prima alla Rai garanzie di un vertice autonomo e indipendente dai partiti e dai governi. In questo senso, abbiamo auspicato una convergenza dei gruppi parlamentari per portare il confronto in Commissione riunita in sede deliberante», aggiunge l'Usigrai, che, sull'imminente elezione del nuovo Cda della Rai, «ha affidato alla presidente la richiesta di far precedere il voto da un dibattito dell'aula sui fini, gli obiettivi e la missione del Servizio Pubblico. Soprattutto se coperto da una diretta tv e radio – rilevano i giornalisti – si tratterebbe di un importante segnale di trasparenza nei confronti dei cittadini, ovvero che la scelta del vertice di viale Mazzini avvenga non con una mera logica spartitoria, ma almeno a valle di un confronto sul futuro e il rilancio della Rai».

La presidente ha ascoltato con attenzione, «sottolineando l'importanza del Servizio Pubblico nel sistema democratico del nostro Paese e delineando – conclude l'Usigrai – l'ipotesi di un dibattito parlamentare sul tema».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più